attendere prego…

Cerca

News

News / Energia

A Sustainable Energy Model for Italy 2050

È stato presentato lo studio condotto da Deloitte sulla transizione verso la decarbonizzazione dell’economia italiana, in conformità agli obiettivi dell’Unione Europea sulla riduzione delle emissioni di gas a effetto serra. In occasione della presentazione è intervenuto Simone Mori, Presidente di Elettricità Futura

Lo studio condotto da Deloitte definisce le misure necessarie per conseguire la decarbonizzazione dell’economia italiana al 2050, al fine di stabilire i necessari modelli, investimenti e politiche energetiche. Attualmente le emissioni energy-related rappresentano circa l’80% del totale, grazie al contributo soprattutto del settore dei trasporti (105 MtCO2 eq.) e della generazione elettrica. Secondo lo studio è proprio il settore trasporti che potrà svolgere un ruolo fondamentale per la decarbonizzazione, tramite la riduzione di un terzo della relativa quota di emissioni. Le emissioni medie annue di un’auto elettrica sono minori del 96% rispetto a quelle prodotte dai veicoli convenzionali.

Lo studio prospetta un parco auto rivoluzionato rispetto a quello attuale al 2050, con il 100% di auto e moto elettriche, il raddoppio del trasporto collettivo, il 70% di trasporto leggero merci elettrico e il 60% di trasporto pesante su ferro o a gas naturale. Per quanto riguarda i consumi domestici, le abitazioni efficienti, grazie al ricorso all’elettricità, avranno emissioni minori del 92% rispetto a quelle convenzionali. Il settore dell’industria vedrà invece l’eliminazione del carbone e dell’olio e un avanzamento importante dei biocombustibili. Elemento chiave per la transizione energetica è la produzione da fonti rinnovabili il cui contributo al 2050 si aggirerà tra l’88% e il 92% del totale della generazione elettrica.

La transizione al 2050 prevede investimenti per un ammontare medio stimabile di circa 9 miliardi di euro all’anno, soprattutto nel settore elettrico e dell’efficienza energetica. Un percorso che necessita di target più sfidanti rispetto a quelli attuali, con interventi immediati per le misure di decarbonizzazione e un maggiore apporto di innovazione tecnologica.

 

SCARICA LA PRESENTAZIONE

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

più lette

La sfida che ci attende: comporre le differenze
Guido Pier Paolo Bortoni
Presidente AEEGSI
Leggi l'editoriale

notizie correlate

newsletter illumina
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it