attendere prego…

Cerca

Iniziative ed Eventi

Iniziative ed Eventi / Eventi segnalati

MED & Italian Energy Report | Risorse, flussi e strategie energetiche dell’Italia tra Europa e Mediterraneo

Torino, 13 settembre


Si svolgerà il 13 settembre 2019 a Torino presso il Politecnico di Torino, Rettorato, (Sala della Giunta - Corso Duca degli Abruzzi 24) a partire dalle ore 10.00, il convegno "MED & Italian Energy Report Risorse, flussi e strategie energetiche dell’Italia tra Europa e Mediterraneo". Nel corso del convegno, che vedrà la partecipazione di Agostino Re Rebaudengo, Vice Presidente di Elettricità Futura, verrà presentato il rapporto annuale “ENEMED - Med & Italian Energy Report” sul settore dell’energia in Italia e nel Mediterraneo, frutto della collaborazione strutturale nata tra SRM (Centro studi collegato al Gruppo Intesa Sanpaolo) e l’ESL@Energy Center con l’obiettivo di affinarne il profilo per renderlo sempre più aderente agli interessi e alle possibili applicazioni degli stakeholder nazionali.


Secondo gli ultimi dati disponibili, i paesi della regione mediterranea sono caratterizzati da un fabbisogno di energia primaria di 39.8 EJ, corrispondenti a circa il 7% del totale mondiale e principalmente legati a fonti fossili (31% per il petrolio, 27.1% per il carbone e 22.1% per il gas naturale). Nonostante la presenza rilevante di riserve di combustibili fossili (specialmente petrolio e gas naturale), la produzione di commodity energetiche, in tale area geografica, è pari ad appena il 3.9% della produzione energetica globale risultando, pertanto, non sufficiente a soddisfare la domanda energetica interna. Prendendo atto della posizione di importatore netto di energia (con un import complessivo netto di 19.1 EJ), la regione circostante al bacino del Mediterraneo potrebbe consentire, nell’ottica di una transizione energetica verso la decarbonizzazione, uno sfruttamento significativo delle fonti rinnovabili, come eolico e, soprattutto, solare.

Tale regione, oggetto del nostro approfondimento, fornisce e trasferisce energia verso l’Europa centrale e settentrionale. Con particolare riguardo al caso italiano, il nostro Paese mostra un’elevata dipendenza dalle importazioni (circa il 76.5% nel 2017), particolarmente accentuata per alcune commodity come il gas naturale e il petrolio (oltre il 90%). Nell’import di queste commodity, un ruolo rilevante è giocato proprio dai paesi che si affacciano sul Mediterraneo (in particolare, l’Algeria fornisce il 27% e la Libia il 6.7% di gas naturale). In questo contesto, il progetto associato al rapporto annuale ENEMED ambisce a sviluppare metodologie science-based ad hoc, in grado di seguire dinamicamente nel tempo l’evoluzione del sistema energetico dell’area mediterranea e di valutare i diversi impatti ad essa associati, fornendo uno strumento utile e flessibile agli stakeholder, pubblici e privati, interessati (mondo dell’industria, della finanza, dell’istruzione e della ricerca).

SCARICA PROGRAMMA

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Associato del mese
Parliamo di energia con Iniziative Bresciane
Visita la sezione completa

Latest

newsletter sharing new energy
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it