attendere prego…

Cerca

News Room

News Room / Scelti da noi / 25-06-2020

Semplificazioni, Boccia: “Nel DL primo passo su energia, decisiva la Conferenza con le Regioni”

Di seguito l'articolo di Quotidiano Energia sull'intervento del Ministro Boccia - all'interno del nostro webinar - su DL Semplificazioni, concessioni, Gse, revamping e repowering

Un incontro decisivo con le Regioni per il DL Semplificazioni, il DM Controlli, l’allungamento delle concessioni e le idee emerse dagli Stati Generali.


Francesco Boccia, ministro per gli Affari regionali e le autonomie, incontrando alcuni rappresentanti del mondo energetico ha affrontato questi temi, annunciando possibili cambiamenti anche nel breve termine.


L’occasione è giunta nel corso del webinar “Ripartenza delle rinnovabili dopo il lockdown: le istituzioni e le regioni a confronto sulle procedure autorizzative”, organizzato da Elettricità Futura e Anev. Nel corso dell’appuntamento le due associazioni hanno presentato il manifesto “Come migliorare le procedure autorizzative e raggiungere gli obiettivi delle rinnovabili al 2030 - I cinque impegni che le Associazioni chiedono alle Regioni di portare avanti” (disponibile in allegato). Boccia, intervenuto a conclusione dei lavori, ha voluto analizzare i cinque punti  del manifesto aggiornando gli operatori sulla strategia del Governo.


Il prossimo provvedimento
La discussione è iniziata dal DL Semplificazioni, atteso da settimane ma su cui ancora non esiste un orizzonte temporale definito e su cui lo stesso Boccia ha glissato. Fabiana Dadone, ministra per la Pubblica amministrazione, tramite un videomessaggio in apertura, ha detto che il provvedimento “ha una core, una visione del mercato del ‘green’ e delle energie rinnovabili”.


Dadone ha poi informato che con il Mise e il Minambiente è in corso d’istruttoria un set di “norme che riguardano la commissione Via speciale per il Pniec, la semplificazione e la realizzazione di punti e stazioni di ricarica per i veicoli elettrici, la semplificazione di tecnologie più avanzate negli impianti di Fer esistenti, la semplificazione in materia di bonifica, dove si hanno procedure molto complesse”. Si tratta di proposte raccolte anche nello speciale di QE sulle semplificazioni per il settore.


Boccia -  interloquendo con i relatori del webinar, fra cui Simone Mori, presidente di Elettricità Futura, e Simone Togni, presidente di Anev - ha individuato nella “Conferenza Stato-Regioni di giovedì” l’appuntamento definitivo per il DL Semplificazioni.


“Ho provato con le Regioni e gli Enti locali a fare una sintesi sulle semplificazioni, mettendo sulla stessa linea Regioni, Province e Comuni. Ed  è possibile che alcune misure riguarderanno indirettamente temi a voi cari. Ma su questo voglio l’unanimità. Il primo passaggio è quello della trasformazione del più alto numero di termini ordinatori in perentori, perché le imprese devono avere la certezza di quando arriva la decisione finale. Su alcuni temi - e sulle energie rinnovabili i temi sono tanti - possiamo fare lo sforzo, come stiamo facendo con Mise e Minambiente, di definire un set di termini perentori”, ha spiegato Boccia.


Citando lo studio commissionato da EF - realizzato dall’Osservatorio Oir di Agici su Lazio, Lombardia, Sicilia e Umbria, in cui si approfondisce il ruolo delle Regioni nell’implementazione del Pniec e nel raggiungimento dei target di produzione di energia elettrica - Boccia ha osservato che temi come “la dotazione infrastrutturale, il quadro autorizzatorio, e gli strumenti attivabili per il superamento delle criticità delle procedure autorizzative” sono “quesiti che sono già sul tavolo del Governo e oggetto del ‘Piano di rilancio’ degli Stati generali”. Continua a leggere...

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Associato del mese
Parliamo di energia con innogy Italia SpA
Visita la sezione completa

Media

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it