attendere prego…

Cerca

Posizioni

Posizioni / Arera / 01-04-2021

Quesiti e osservazioni meccanismo riconoscimento automatico bonus sociali Delibera 63/2021/R/com

ARERA - Quesiti, richieste di chiarimento e osservazioni di Elettricità Futura sugli elementi di incertezza nel meccanismo ex. Delibera 63/2021/R/com, 1 aprile 2021


Osservazioni di dettaglio


Gestione del periodo transitorio – bonus in scadenza nel periodo gennaio-aprile 2021

Un aspetto prioritario per le imprese di vendita riguarda la gestione dell’attuale periodo “transitorio”. L’assenza di informazioni certe sulle tempistiche per l’invio da parte dell’INPS ad Acquirente Unico delle comunicazioni relative alle DSU attestate dal 1° gennaio al 30 aprile 2021 pone gli operatori in una situazione di forte difficoltà, essendo impossibilitati a fornire informazioni certe sul rinnovo delle agevolazioni ai clienti a cui sono scadute a partire dal 31 dicembre 2020. Situazione inevitabilmente aggravata dalla situazione particolare che stiamo vivendo, dovuta al periodo di emergenza sanitaria.
In aggiunta a ciò, evidenziamo che le modalità definite all’art. 12 della Delibera per la gestione dell’erogazione delle quote di bonus già maturate (contributo una tantum, ripartizione importo maturato in quote omogenee) comporteranno con ogni probabilità dei problemi operativogestionali non indifferenti per i venditori. Questo perché per le imprese di vendita sarà molto complesso gestire contemporaneamente l’applicazione, nel rapporto con i diversi DSO con cui interagiscono, delle due diverse modalità straordinarie di riconoscimento delle agevolazioni.
È quindi fondamentale che il processo di comunicazione delle DSU attestate dal 1° gennaio al 30 aprile 2021 da INPS a SII e da questi agli operatori si concluda nel più breve tempo possibile e che siano conseguentemente messe a disposizione delle società di vendita informazioni da parte dei distributori circa le modalità che saranno utilizzate per la corresponsione delle quote maturate. Se non sarà risolto in tempi brevi, ciò porterà a un inevitabile aumento di morosità, del numero di reclami (che gli operatori stanno già ricevendo in quantità crescente) e di contenziosi.

Esclusione reclami bonus periodo “transitorio” da calcolo indici di reclamosità

Le criticità e le incertezze sopra citate nella gestione dei mesi correnti del periodo transitorio iniziano a far vedere i propri effetti, comportando un aumento del numero di contatti verso le società di vendita da parte dei clienti finali aventi diritto alle agevolazioni, ma impossibilitati a poterle ricevere in bolletta. Non essendo derivanti da mancanze o inefficienze imputabili all’operato delle imprese di vendita o di distribuzione, richiediamo che le eventuali comunicazioni scritte da parte dei clienti relativi ai tempi di attuazione della nuova norma possano essere classificate come richiesta di informazioni, in linea con quanto già previsto da ARERA in tema di canone RAI.

CONTINUA A LEGGERE


CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Media

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it