attendere prego…

Cerca

Posizioni

Posizioni / Arera / 24-03-2021

Richiesta proroga del termine per la presentazione delle richieste di ristoro dell’elemento RETEE

ARERA - Lettera interassociativa di Elettricità Futura, Energia Libera e AIGET all’Ing. Massimo Ricci, Direttore Direzione Mercati Energia all'Ingrosso e Sostenibilità Ambientale (ARERA), al Dott. Luca Barberis, Direttore del Dipartimento Efficienza energetica (GSE), e all’Avv. Vinicio Mosè Vigilante, Direttore del Dipartimento Affari Legali, Regolatori e Istituzionali (GSE), 23 marzo 2021


Egregi Signori,

la presente per segnalarvi che le Aziende associate stanno riscontrando diversi problemi operativi sulla piattaforma del Gestore dei Servizi Energetici S.p.A. (GSE) dedicata alla procedura per il ristoro dell’elemento RETEE, che stanno rallentando la predisposizione delle richieste. In molti casi, le Aziende hanno attivato il supporto nell’Area Clienti GSE, il che ha ulteriormente rallentato la procedura.
Tra i principali problemi operativi riscontrati, segnaliamo quanto segue:
- la corposità della documentazione da allegare alla singola richiesta;
- l’impossibilità di caricare, senza “sblocco” da parte del GSE, la documentazione antimafia per quegli operatori sinora non rientranti nell’ambito di applicazione delle relative verifiche ai sensi del decreto legislativo 6 settembre 2011, n. 159;
- benché i dati relativi alle Unità di Produzione (ossia Nome identificativo e potenza) siano resi disponibili da Terna S.p.A., in alcuni casi non sono aggiornati rispetto alle modifiche realizzate sulla piattaforma GAUDI (con particolare riferimento alla potenza);
- l’impossibilità per alcune centrali di caricare le sezioni di impianto nell’apposita area “Qualifica impianto”;
- le difficoltà a procedere con la richiesta di rimborso nel caso di impianti caratterizzati da un unico codice Censimp facenti però riferimento a diverse cabine REMI o a diversi PdR;
- con riferimento all’ “attestato di pagamento della fornitura o del trasporto del gas naturale utilizzato dall’impianto riportante il Punto di Riconsegna nel caso l’impianto sia connesso alla rete di distribuzione o REMI nel caso l’impianto sia connesso alla rete di
trasporto”, risulta necessario che si possa produrre documentazione recante la medesima evidenza, eventualmente nella forma di autocertificazione .
Riteniamo inoltre che la presenza di una mail box dedicata a cui inviare richieste di chiarimento o segnalazione di problematiche potrebbe tornare molto utile a GSE e operatori nella gestione delle varie segnalazioni e richieste di chiarimento.

CONTINUA A LEGGERE


CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Media

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it