attendere prego…

Cerca

Posizioni

Posizioni / Mipaaf / 18-05-2020

Accordi di filiera ex D.Lgs. 102/2005

Elettricità Futura scrive al MIPAAF per chiedere un confronto

Elettricità Futura ha indirizzato una richiesta di incontro alla Direzione Generale del MIPAFF, Ufficio PQAI III, sottolineando l’importanza di una razionalizzazione del processo di verifica dei requisiti di tracciabilità delle biomasse da filiera corta o contratti quadro.

Le filiere costituiscono un valido strumento per la valorizzazione delle biomasse e si inseriscono perfettamente nelle politiche volte a promuovere l’economia circolare. Pertanto, si richiede un incontro di approfondimento ai fini di un’efficiente attuazione del piano di incentivazione delle filiere corte o degli accordi di filiera.

 

Testo integrale della lettera:

Gentile Dottoressa Milena Battaglia,

a nome di Elettricità Futura sono a chiederLe un’opportunità di confronto sul tema degli accordi di filiera previsti dal D.Lgs 102/2005.

Elettricità Futura è la principale Associazione del settore elettrico italiano e rappresenta con oltre 500 imprese associate il 70% del mercato elettrico nazionale. Unisce produttori di energia elettrica da fonti rinnovabili e da fonti convenzionali, distributori e fornitori di servizi, ed esprime una visione che individua nella trasformazione green del settore energetico una straordinaria opportunità di innovazione e sviluppo sostenibile per il Paese.

Per ciò che riguarda nello specifico la produzione di bioenergia, l’associazione comprende i comparti della biomassa solida, del biogas e dei bioliquidi, per un totale di 100 impianti e oltre 500 MW di potenza installata. In rappresentanza degli operatori attivi in questo ambito, Elettricità Futura ha più volte ribadito l’importanza di una razionalizzazione del processo di verifica dei requisiti di tracciabilità delle biomasse da filiera corta o contratti quadro.

Il piano di monitoraggio dei contratti quadro da poco avviato dimostra l’interesse della Direzione Generale di riferimento all’ottimizzazione del funzionamento delle filiere ex D. Lgs 102/2005, che costituiscono un importante e valido strumento per la valorizzazione delle biomasse con ricadute dirette sul territorio. Inoltre, tale strumento si inserisce perfettamente nelle politiche volte a promuovere l’economia circolare. Infatti, a fianco di eventuali colture dedicate, le filiere si prestano a sostenere un’appropriata gestione di residui e sottoprodotti.

Per quanto sopra, sono a richiederLe la disponibilità a un incontro di approfondimento per presentarLe nel dettaglio le nostre proposte e per offrire la piena collaborazione di Elettricità Futura e delle aziende associate ai fini di un’efficiente attuazione del piano di incentivazione delle filiere corte o degli accordi di filiera.

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it