attendere prego…

Cerca

Posizioni Associative

Posizioni Associative / Altro

Gestione integrata delle garanzie sui mercati spot dell'energia e del gas

Documento di consultazione GME numero 1/2019

Elettricità Futura accoglie positivamente le proposte avanzate dal GME con il documento di consultazione 1/2019, riguardanti la gestione integrata delle garanzie nell’ambito dei mercati energetici spot dell’energia e del gas. Tali modifiche consentono infatti sia una semplificazione operativa e gestionale sia un contenimento dei costi sostenuti dagli operatori per la partecipazione ai mercati: si propone pertanto che il meccanismo di gestione integrata tramite netting sia allargato a tutti i mercati e piattaforme, quindi non solo MGP/MI ed MPGAS, ma anche MTE, CDE, MPEG, PCE ed MT-GAS, come peraltro già proposto in passato dal GME con il documento di consultazione n° 5/2014. In subordine, ove il netting fra tutti i mercati del GME non fosse possibile, si potrebbe prevedere un netting “di breve termine” riguardante le posizioni definite con settlement nel breve termine, ed uno “di lungo termine” che comprenderebbe invece anche le posizioni definite in esito di contratti a termine. Con l’implementazione del meccanismo di netting tra ME e MGAS, si chiede che sia identificato un margine di riserva univoco del 3% della garanzia prestata rispetto all’esposizione in esito ai mercati. Con riferimento alle forme di garanzie ammesse, si condivide la semplificazione operativa che prevede due tipologie di modelli di fidejussione, e si propone però di aggiungere la possibilità di prestare garanzia anche tramite Parent Company Guarantee, a condizione che la casa madre abbia un appropriato rating di affidabilità fornito da Standard&Poor’s, Moody’s, Fitch.

Per quanto riguarda il processo di implementazione delle modifiche, Elettricità Futura chiede che sia definito sotto forma di adeguamento delle garanzie attualmente prestate, piuttosto che una vera e propria sostituzione. Nel primo caso, infatti, la tempistica di 3 mesi appare decisamente sufficiente per passare al nuovo sistema, invece nel caso in cui l’implementazione preveda una vera e propria sostituzione delle garanzie, allora si evidenzia che sarebbero necessari tempistiche maggiori, pari almeno a 6 mesi. Infine, alla luce dell’attuale fase di transizione energetica e digitale, si chiede che il sito web e le piattaforme gestite dal GME siano in generale più user-friendly e consultabili anche in versione mobile, al fine di agevolare e semplificare l’operatività dei partecipanti al mercato.

SCARICA DOCUMENTO COMPLETO

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Autoconsumo, elemento cardine della transizione energetica
Gianni Girotto
Presidente 10° Commissione Industria Commercio Turismo Senato della Repubblica
LEGGI L'EDITORIALE
Associato del mese
Parliamo di energia con Burgo Group
Visita la sezione completa

Latest

newsletter sharing new energy
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it