attendere prego…

Cerca

Posizioni Associative

Posizioni Associative / Altro / 16-10-2020

Revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia

Consultazione pubblica della CE sull’aggiornamento della ETD, nell’ambito del processo di evoluzione della policy europea per facilitare il conseguimento degli obiettivi previsti dal Green New Deal – Risposte di Elettricità Futura del 14 ottobre 2020


Introduzione

Il Green Deal europeo, adottato dalla Commissione l'11 dicembre 2019, è una nuova strategia di crescita dell'UE mirata a trasformare l'Unione in una società giusta e prospera, dotata di un'economia moderna, efficiente sotto il profilo delle risorse e competitiva, che nel 2050 non genererà emissioni nette di gas a effetto serra e in cui la crescita economica sarà dissociata dall'uso delle risorse. Inoltre mira a proteggere, conservare e migliorare il capitale naturale dell'UE e a proteggere la salute e il benessere dei cittadini dai rischi di natura ambientale e dalle relative conseguenze. Per realizzare il Green Deal europeo è necessario ripensare le politiche per l'approvvigionamento di energia pulita in tutti i settori dell'economia: industria, produzione e consumo, grandi infrastrutture, trasporti, prodotti alimentari e agricoltura, edilizia, tassazione e prestazioni sociali. Un sistema di tassazione ben concepito può avere effetti diretti, inviando i giusti segnali per quanto riguarda i prezzi e incentivando l'adozione di pratiche sostenibili da parte di produttori, utenti e consumatori. La revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia è parte integrante del Green Deal europeo e dovrebbe essere incentrata sulle questioni ambientali.
Il Green Deal europeo si pone l'obiettivo di innalzare il livello di ambizione climatica dell'UE, mirando a ridurre le emissioni di gas a effetto serra di almeno il 50%, raggiungendo il 55% entro il 2030. La revisione della direttiva sulla tassazione dell'energia fa parte di un pacchetto di riforme politiche volte a conseguire tale ambizioso traguardo e a raggiungere la neutralità climatica entro il 2050: revisione della direttiva sul sistema per lo scambio delle quote di emissione, del regolamento sulla condivisione degli sforzi, del regolamento sull'uso del suolo, i cambiamenti di uso del suolo e la silvicoltura, della direttiva sull'efficienza energetica, della direttiva sulle energie rinnovabili e delle norme in materia di emissioni di CO2 per i veicoli commerciali leggeri e i furgoni, nonché una proposta relativa a un meccanismo di adeguamento delle emissioni di CO2 alle frontiere. La direttiva sulla tassazione dell'energia e il sistema per lo scambio delle quote di emissione sono strumenti complementari: occorre quindi garantire la coerenza nel quadro delle loro revisioni parallele.

CONTINUA A LEGGERE


CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Associato del mese
Parliamo di energia con Turboden
Visita la sezione completa

Media

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it