attendere prego…

Cerca

Posizioni Associative

Posizioni Associative / Arera

Documento per la consultazione 52/2018/R/eel dell’1 febbraio 2018

26 febbraio 2018

Osservazioni di carattere generale


Elettricità Futura accoglie molto positivamente il meccanismo proposto dall’Autorità di Regolazione per Energia, Reti ed Ambiente con il documento di consultazione n. 52/2018 per la definizione di un sistema di riconoscimento degli oneri di sistema altrimenti non recuperabili dai clienti finali morosi.
La regolamentazione proposta si inserisce infatti nel quadro di iniziative svolta da ARERA per contribuire al consolidamento dello sviluppo del mercato elettrico nazionale, a tutela dell’intero sistema ed in particolare degli operatori e dei clienti finali. . Per questo motivo Elettricità Futura ne auspica una rapida implementazione, anche al fine di completare in maniera simmetrica, lungo l’intera filiera, il quadro regolatorio inerente la gestione degli oneri non riscossi,
Gli orientamenti di ARERA appaiono inoltre condivisibili e coerenti con quanto proposto nel giugno 2017 da Elettricità Futura e Utilitalia anche sotto il più ampio profilo afferente le modalità di gestione degli oneri di sistema non riscossi.
Ad opinione di Elettricità Futura, il sistema proposto – fatti salvi alcuni suggerimenti di semplificazione operativa che si proporranno nel proseguo del documento - appare efficace ed efficiente, in grado da un lato di compensare le esposizioni dei venditori a causa della morosità dei clienti finali e dall’altro di minimizzare l’impatto di tale misura sulla collettività, in virtù di una serie di requisiti e vincoli cui gli utenti partecipanti devono attenersi al fine di vedersi riconosciuti gli oneri di sistema altrimenti non recuperabili.
La morosità dei clienti finali relativa agli oneri generali di sistema non può essere scaricata né sui venditori né sui distributori, che non hanno a disposizione leve per gestire i rischi e gli oneri legati alla riscossione degli Oneri di Sistema e per rivalersi sui clienti finali inadempienti, il cui comportamento mina lo sviluppo del mercato e va a nocumento della grande maggioranza dei i clienti che si comportano correttamente.
Quanto proposto contribuisce, unitamente ad altre determinazioni dell’Autorità, a confinare per quanto possibile gli effetti negativi su sistema derivanti da comportamenti scorretti che nel tempo hanno messo a rischio la copertura del gettito fiscale e parafiscale derivante dagli oneri generali, e, in ultima analisi, lo sviluppo del mercato elettrico.
Intendiamo comunque ribadire che al soluzione prospettata nel presente documento di consultazione dovrebbe rappresentare una soluzione transitoria e che la sua implementazione non dovrebbe diminuire l’impulso a lavorare verso una soluzione che a regime, così come anche auspicato dalla stessa ARERA nel precedente DCO 597/2017, preveda di applicare per la gestione e riscossione degli Oneri di Sistema una soluzione analoga a quella in vigore per la riscossione del canone di abbonamento alla televisione per uso privato. In tale ottica, infatti, sarebbe un soggetto terzo (rispetto agli operatori) ad essere direttamente responsabile dell’eventuale riscossione coattiva di quanto dovuto dal cliente finale riguardo agli Oneri di Sistema. Si apprezza pertanto la volontà dell’Autorità di sensibilizzare le istituzioni competenti, anche mediante segnalazioni al Governo e al Parlamento, al fine di promuovere una riforma legislativa dell’intero assetto degli Oneri Generali di Sistema nei termini suddetti per la quale sarebbe opportuno fosse definita una data certa. Nel seguito si riportano alcune considerazioni finalizzate a perfezionare e semplificare il funzionamento del meccanismo proposto, anche alla luce del gran numero di operatori che vi accederanno e del conseguente impatto gestionale che si genererà sia per gli utenti del trasporto che per la stessa CSEA.

SCARICA IL DOCUMENTO

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Associato del mese
Parliamo di energia con Iniziative Bresciane
Visita la sezione completa

Latest

newsletter sharing new energy
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it