attendere prego…

Cerca

Press Room

Press Room / Studi e Pubblicazioni

La Strategia Energetica Nazionale: una opportunità per promuovere la transizione energetica in Italia


Il Governo ha lanciato una iniziativa volta ad elaborare una Strategia Nazionale che accompagni il processo di transizione energetica, in coerenza con le politiche europee per il clima e l’energia oggetto della proposta della Commissione europea, emanata lo scorso 30 novembre, con il Clean Energy for All Europeans Package.

Le imprese del settore sono pronte a fornire il proprio contributo a tale processo, di importanza cruciale, con il comune obiettivo di realizzare un sistema energetico sempre più sostenibile, innovativo e concorrenziale. In particolare, è convinzione di Elettricità Futura che il processo di cambiamento in atto richieda una visione condivisa di ampio respiro sugli obiettivi a lungo termine del settore e, nel contempo, l’individuazione di alcune proposte specifiche di riforma in grado di definire un quadro di funzionamento del sistema organico e coerente con tale visione.

Negli ultimi tempi, il settore elettrico ha assistito a stratificazioni di interventi volti a risolvere questioni puntuali, in alcuni casi anche in modo retroattivo, generando un quadro incoerente ed incerto e caratterizzato da un elevato tasso di conflittualità. Elettricità Futura accoglie quindi con grande favore l’iniziativa del Governo, nell’auspicio che costituisca la premessa per il consolidamento di un modello di mercato efficiente e ben funzionante, nel quale le politiche e la regolazione agiscano in modo armonico e tempestivo garantendo chiarezza e stabilità del quadro di riferimento.

La transizione energetica richiede un grande sforzo di investimento e innovazione: è di fondamentale importanza che tale sforzo venga sostenuto da strumenti di supporto evoluti, che accompagnino lo sviluppo delle nuove tecnologie evitando le inefficienze e le discontinuità che hanno caratterizzato alcune delle soluzioni adottate negli ultimi anni. Le imprese del settore non chiedono rendite o sussidi a pioggia, ma regole chiare e stabili, in linea con le migliori pratiche internazionali, che mettano in condizione gli operatori di realizzare i progetti necessari a raggiungere i target di decarbonizzazione, in armonia con le logiche del mercato e della concorrenza, valorizzand...continua a leggere

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Più lette

Notizie correlate

newsletter illumina
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it