attendere prego…

Cerca

News Room

News Room / News

Nel primo trimestre il PUN medio in aumento rispetto allo stesso periodo del 2018 ma in forte calo rispetto all'ultimo trimestre del 2018


Il servizio Market Monitoring di Elettricità Futura fotografa la situazione del sistema elettrico italiano attraverso Report Trimestrali e Aggiornamenti Mensili.  I primi hanno l'obiettivo di fornire una visione analitica delle dinamiche del settore elettrico, in termini di volumi energetici totali, di potenze richieste e disponibili e di fondamentali energetici ed economici che caratterizzano le principali fasi del settore elettrico, il tutto con cadenza trimestrale ed effettuando un confronto su base congiunturale (rispetto al trimestre precedente) e tendenziale (rispetto allo stesso trimestre dell’anno precedente). Gli Aggiornamenti Mensili (introdotti da marzo 2019) puntano a fornire un quadro sintetico e puntuale dei principali indicatori del settore elettrico a partire dalla domanda elettrica mensile e della sua ripartizione per fonte (con confronto tendenziale), e del mercato elettrico, incluso l’andamento del Prezzo Unico Nazionale (PUN).

L’analisi del mercato elettrico nel periodo gennaio - marzo 2019 (Q1 2019) mostra un incremento dei prezzi in termini tendenziali, con un valore del PUN medio di 59,4 €/MWh (a fronte di 54,3 €/MWh nel Q1 2018), ma una forte flessione in termini congiunturali (PUN medio pari 68,6 €/MWh nel Q4 2018). I volumi energetici venduti si attestano, nel Q1 2019, a 74,5 TWh in lieve flessione su base tendenziale (-0,9%), ma in aumento rispetto al Q4 2018 (+1,2%).

Il Market Monitoring Report trimestrale Q1 2019 vede poi l’introduzione di una nuova sezione dedicata all’analisi delle aste UVAM (Unità Virtuali Abilitate Miste). Ad aprile 2019, i volumi complessivi (l’asta dei prodotti mensili di aprile è stata effettuata a marzo) sono stati pari a 626,6 MW. Il prezzo medio ponderato è risultato pressoché pari al prezzo massimo d’asta (30.000 €/MW/anno) per tutte le aste effettuate fino a marzo 2019.  

Tra gli indicatori macro del sistema e mercato elettrico per il Q1 2019 si segnala inoltre che:

  • La richiesta di energia elettrica è stata in lieve riduzione tendenziale (-1,0% nel Q1 2019 rispetto a al Q1 2018), ma in lieve aumento congiunturale (0,9% Q1 2019 rispetto a Q4 2018).
  • Nel Q1 2019, la quota FER sulla produzione totale rimane pressoché stabile sia su base tendenziale che congiunturale (+0,6%) con una quota percentuale del 36,2% sul totale della produzione netta nel primo trimestre 2019.
  • Sia fotovoltaico che eolico fanno segnare una notevole crescita della produzione netta di energia elettrica, invertendo la tendenza del precedente trimestre: il fotovoltaico registra +35,6% su base tendenziale e +48,0% su base congiunturale e l’eolico fa segnare +16,2% rispetto a Q1 2018 e +49,4% rispetto a Q4 2018.
  • La punta massima di carico del Q1 2019 si è registrata a gennaio con 52,6 GW, in riduzione di oltre 2 GW rispetto al Q1 2018 (punta fatta segnare a febbraio 2018 con 54,7 GW) e in calo di circa 0,5 GW rispetto a Q4 2018 (53,1 GW).
  • I volumi movimentati sul Mercato dei Servizi di Dispacciamento (MSD) ex-ante a salire sono stati in calo tendenziale (-10,0%) ma in rialzo su base congiunturale (6,9%). A scendere si è avuto un significativo calo sia rispetto al Q1 2018 (-24,1%) sia rispetto al Q4 2018 (-11,5%).
  • I volumi totali sul Mercato di Bilanciamento (MB) sono stati in aumento sia tendenziale (+5,1%) che congiunturale (+8,1%) nel Q1 2019.

 

Sei un Associato EF? Consulta il Report Trimestrale completo per il Q1 2019 e gli Aggiornamenti Mensili per marzo e aprile 2019 al seguente link.

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Transizione energetica e PNIEC
Marco Margheri
Presidente WEC Italia
LEGGI L'EDITORIALE
Associato del mese
Parliamo di energia con Burgo Group
Visita la sezione completa
newsletter sharing new energy
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it