attendere prego…

Cerca

Pubblicazioni

Pubblicazioni / Market Monitoring

Aggiornamento mensile su sistema e mercato elettrico: Settembre 2021

I principali indicatori del settore elettrico relativi al mese di settembre 2021, a partire dalla domanda elettrica mensile e della sua ripartizione per fonte (con confronto tendenziale), del mercato elettrico, incluso l’andamento del PUN.


Nel mese di settembre, la richiesta di energia elettrica è stata di 27.035 GWh, in aumento rispetto allo stesso mese dell’anno precedente (+1,9%) e rispetto al valore di settembre 2019 (+1,9%). 
In particolare, rispetto allo stesso mese del 2020 è stato registrato un leggero aumento della produzione da biomasse (+4,1%) e fotovoltaica (+0,4%), un aumento significativo del saldo estero (+100%) e una riduzione della produzione eolica (-26,2%) e idroelettrica (-23,3%). Nel 2021 la richiesta di energia elettrica (238.972 GWh) risulta in aumento (+6,2%) rispetto allo stesso periodo del 2020 e in riduzione (-1,1%) rispetto al progressivo 2019. Il valore della domanda di energia elettrica è stato ottenuto con lo stesso numero di giorni lavorativi (22) e una temperatura media mensile superiore di 0,4°C rispetto a settembre dello scorso anno. Il dato destagionalizzato e corretto dagli effetti di calendario e temperatura porta la variazione a +1,3%. Rispetto al 2019 tale variazione si attesta a +2%.

A settembre il Prezzo Unico Nazionale (PUN) ha strappato un altro record, raggiungendo i 158,6 €/MWh (+46,19 €/MWh, +41,1% su agosto e +109,78 €/MWh, +225,0% su settembre 2020). Il picco di prezzo, che segue dinamiche analoghe alle principali borse europee, è causato da costi di generazione estremamente elevati e in progressiva ripida ascesa nel corso del mese, da una domanda in crescita (MGP: 24,4 TWh, rispettivamente +3,1% e +1,1%, con liquidità del mercato al 77,3%) di una riduzione dell’offerta (soprattutto termica e idroelettrica) e da prezzi della CO2 ancora molto alti.

Nelle aste spot di settembre 2021 per lo scambio di quote di emissione ETS sulla Piattaforma EEX è stato registrato il nuovo massimo di 65 €/EUA, in aumento rispetto ai 60,1 €/EUA di prezzo massimo registrati ad agosto (+8,1%, +4,9 €/EUA), con un totale di 48,4 milioni di quote scambiate nel mese.

Fonte: Terna, GME e EEX

Per scaricare il Report, registrati gratuitamente al sito Elettricità Futura.

 

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password? Clicca qui

Non hai le tue credenziali di accesso? Creale adesso >>>