attendere prego…

Cerca

News

News / News / 17-02-2021

La Sardegna potrebbe diventare la Regione più elettrificata d'Italia?

Imprese e istituzioni - Anita Pili, Assessore dell'Industria e Gianni Lampis, Assessore della Difesa dell'Ambiente della Regione Sardegna - si sono confrontati sulle potenzialità della Sardegna durante il webinar dello scorso 15 febbraio organizzato da Elettricità Futura in collaborazione con Confindustria Sardegna


La Sardegna ha davanti delle sfide importanti: la necessità di colmare un gap infrastrutturale e di rafforzare la competitività dell’economia regionale ponendosi all’avanguardia nella transizione energetica.

La sfida è ambiziosa perché occorre pianificare il miglioramento della sostenibilità energetica per il raggiungimento degli obiettivi di decarbonizzazione in condizioni di sicurezza e di adeguatezza dell’esercizio della rete sarda“Pensando alla situazione energetica e anche alle sue caratteristiche dimensionali la Sardegna potrebbe diventare la regione più elettrificata”, ponendosi come “modello in Italia ed Europa”, ha sottolineato il presidente di Elettricità Futura Agostino Re Rebaudengo

Per quanto riguarda il phase out dal carbone al 2025, sono ancora troppe le incertezze che rendono lontano questo obiettivo:

  1. C’è un problema autorizzativo da risolvere.
  2. C’è la necessità di uno schema di sostegno specifico per le rinnovabili di larga scala.
  3. Occorre fare maggiore chiarezza sul percorso complessivo di decarbonizzazione, in particolare riguardo alle nuove connessioni elettriche.

Giovanni Simoni Membro Consiglio Generale Elettricità Futura e Coordinatore Task Force Sviluppo PMI CEO Kenergia – CEO Storage Solution Provider ha illustrato nel corso del webinar le potenzialità e criticità della Regione Sardegna (scarica qui la presentazione).

Davanti alle stime del TSO dei 550 MW di capacità termoelettrica a gas minima necessaria per consentire la riconversione delle due centrali a carbone sarde, Francesco Del Pizzo, Responsabile Strategie di Sviluppo Rete e Dispacciamento di TERNA ha evidenziato l'importanza di rendere esplicito il vincolo tramite il meccanismo delle offerte nelle aste del capacity che dovrebbero partire in estate. 

L'A.D. di RSE Maurizio Delfanti ha confermato che nel nuovo studio commissionato da Arera e in arrivo entro marzo ci saranno “approfondimenti molto dettagliati a seconda dei diversi gradi di sviluppo dalla rete di distribuzione”. Dove questa non c’è, ha aggiunto “meglio ipotizzare un’infrastruttura elettrica con produzione del calore a partire dal vettore elettrico”.

Durante le tavole rotonde moderate da Carlo Maciocco (giornalista di Quotidiano Energia), gli operatori -  Giuseppe Citterio, Amministratore Delegato Sardeolica; Angelo Leonelli, Chief Regulatory & Public Affairs Officer ERG; Simone Micheletti, Amministratore Delegato Sardinia Bio Energy; Filippo Stefanelli, Managing Director Renewable Energy & Energy Services ACEA; Fabrizio Iaccarino, Responsabile Sostenibilità e Affari Istituzionali Italia Enel Italia e Gianluca Perrone, Head of Institutional Relations and Communication EP Produzione - si sono confrontati sui piani di sviluppo e sulle criticità presenti. 

Leggi gli approfodimenti: 

CONDIVIDI

FACEBOOK   /   TWITTER   /   LINKEDIN

Ultime novità da EF

Latest

Iscriviti alle Newsletter Elettricità Futura
iscriviti

Ho letto e accetto l’informativa sulla privacy

Accedi al tuo profilo
Elettricità Futura

Hai dimenticato la password?

Contatta info@elettricitafutura.it